NORME TECNICHE

Per quanto non espressamente previsto nel presente foglio, si applicherà il regolamento utilizzato nell’ultima stagione agonistica con riferimento ai campionati FIPAV indoor, con le seguenti limitazioni e/o eccezioni:

RICEZIONE: - non è ammessa la ricezione in palleggio, né la ricezione a due mani aperte; è chiaramente valido, quindi, il tocco di ricezione in bagher;

  • sarà dunque considerato valido ogni tocco di ricezione eseguito ad una sola mano o braccio; è altresì possibile ricevere con i piedi/gambe.
  • e' altresì consentita la ricezione a due mani chiuse e legate fra di loro. Se le mani saranno semplicemente unite il tocco sarà considerato fallo.

PALLEGGIO: - non è consentito utilizzare il “palleggio beach”, ovvero trattenere la palla nell’esecuzione del palleggio. L’arbitro, a sua discrezione, potrà dunque valutare eventuali falli di trattenuta o accompagnata, nonché i falli di doppia.

ATTACCO: - si applica il regolamento valido per il beach volley, dunque è vietato il pallonetto, così come ogni altro colpo effettuato utilizzando i polpastrelli. È altresì vietata la cosiddetta “spazzolata” sulle mani del muro avversario se giocata con i polpastrelli.

Per quanto riguarda il colpo d’attacco effettuato in palleggio, si ricorda che:

  • è vietato indirizzare la palla nel campo avversario effettuando un palleggio in salto;
  • è consentito inviare la palla in palleggio nel campo avversario solo se la traiettoria della palla è in asse rispetto al corpo e se non si staccano completamente i piedi da terra;
  • saranno tuttavia ritenuti validi eventuali palleggi considerati dall’arbitro come “involontari”, che dovessero terminare nel campo avversario (ad es., il palleggio di alzata che termina dall’altra parte della rete).

MURO: si ribadisce che, essendo applicato il regolamento della pallavolo indoor, il muro NON è considerato come tocco

INVASIONI: l’invasione al di sotto della rete è considerata tale solo se interferisce o in qualche modo impedisce l’azione avversaria. Tale interferenza o impedimento è valutata discrezionalmente dall’arbitro. È perciò consentito ad un giocatore anche di entrare nel campo avversario nell'azione di recuperare il pallone.

DIFESA: valgono le stesse regole previste per la ricezione. Tuttavia, è sempre possibile difendere, in qualunque modo (quindi anche in palleggio o a due mani aperte) ogni volta che l’avversario attacchi staccando entrambi i piedi da terra, a prescindere dalla potenza del colpo d’attacco.

Le presenti regole valgono per i tornei 2x2. Per quanto riguarda il torneo:

- 3x3 amatorialesi può liberamente ricevere e difendere in palleggio. È altresì consentita la battuta con ogni parte del corpo (anche con i piedi).

Per quanto riguarda il colpo di ATTACCO: - si applica il regolamento valido per il beach volley, dunque è vietato il pallonetto, così come ogni altro colpo effettuato utilizzando i polpastrelli. È altresì vietata la cosiddetta “spazzolata” sulle mani del muro avversario se giocata con i polpastrelli.

Per quanto riguarda il colpo d’attacco effettuato in palleggio, si ricorda che:è vietato indirizzare la palla nel campo avversario effettuando un palleggio in salto; è consentito inviare la palla in palleggio nel campo avversario solo se la traiettoria della palla è in asse rispetto al corpo e se non si staccano completamente i piedi da terra; saranno tuttavia ritenuti validi eventuali palleggi considerati dall’arbitro come “involontari”, che dovessero terminare nel campo avversario (ad es., il palleggio di alzata che termina dall’altra parte della rete).

Per quanto riguarda il MURO si ribadisce che, essendo applicato il regolamento della pallavolo indoor, il muro NON è considerato come tocco

INVASIONI: l’invasione al di sotto della rete è considerata tale solo se interferisce o in qualche modo impedisce l’azione avversaria. Tale interferenza o impedimento è valutata discrezionalmente dall’arbitro. È perciò consentito ad un giocatore anche di entrare nel campo avversario nell'azione di recuperare il pallone.

Anche in questa edizione viene riproposta "la regola rosa" al fine di sottolineare e rivalutare il carattere ludico e amatoriale della competizione. Questa norma decreta che ad ogni azione di gioco debba obbligatoriamente prendere parte, con almeno un tocco, una ragazza schierata in campo. Sarà comunque considerata valida l'azione di squadra qualora il mancato tocco della ragazza sia stato involontario, ad esempio nel caso in cui una ricezione o una difesa sbagliata di un compagno di squadra termini direttamente nel campo avversario.

Inoltre, sarà sempre valida l'azione eseguita e portata a termine anche senza il tocco della ragazza quando si esegue il fondamentale del muro.

In ogni caso, l'azione sarà ritenuta valida anche qualora la ragazza non vi partecipi sempre e comunque a discrezione dell'arbitro.

- 2x2 misto: è possibile difendere in palleggio anche se l’avversario attacca con i piedi per terra quando la palla è colpita al di sopra del bordo superiore della rete

- 3x3 UNDER 16 - 2x2 UNDER 17: si può liberamente ricevere e difendere in palleggio. Per il resto, valgono le stesse regole dell'amatoriale ma non si applica la regola rosa.